E S P R E S S I O N I

      ALLA  FONTE

 

 

secondo incontro

 

 

Comunicato stampa

 

Venerdì 3 marzo a Saltara alla ex Chiesa Della Fonte, come ogni primo venerdì del mese, alle 21.15, si è svolta la seconda serata dell’ iniziativa artistica “espressioni alla fonte”, iniziativa autogestita e priva di finanziamenti pubblici, ideata e coordinata da Maurizio Rondina, con il supporto organizzativo di PerCorsi Paralleli, e l' insostituibile collaborazione di vari volontari, e di vari artisti locali.

 

La partecipazione è stata numerosa, per una manifestazione di questo genere, confermando l' interesse già evidenziato per la serata inaugurale. Circa 70 persone hanno seguito con interesse i vari momenti espressivi, gli intermezzi e le ambientazioni.

 

Si è trattato di un vero e proprio intimo salotto, senza alcun distacco fra il proscenio ed il fruitore, tutti erano disposti in circolo, ed anche gli artisti che gestivano il proprio spazio espressivo, erano seduti nella stessa platea, proprio in mezzo al pubblico.

 

Nel corso della serata vi sono stati 3 spazi di approfondimento, il primo sulla scultura di Alceo Pucci artista fanese: è stato visionato un reportage fotografico di Saverio Olivi, ed un reportage video di Vittorio Ricci, che mostravano approfonditamente le opere in mezzo alle quali lo stesso scultore vive intensamente, nella sua casa di Via Galilei. Lo scultore ha dedicato la serata a Salvatore Mengaldo, suo amico poeta recentemente scomparso, che ha dedicato una sua poesia alle opere di Pucci. Il secondo è stato gestito da Luigi Livi, musicista, insegnante al conservatorio Rossini di Pesaro. Riguardava l' ascolto musicale, le sue potenzialità, la sua importanza nel completare il triangolo virtuoso degli elementi per la buona riuscita di ogni espressione musicale: compositore, esecutore, ascoltatore  dove quest' ultimo non deve assolutamente essere in secondo ordine rispetto agli altri due. L' ultimo riguardava il cinema. Pierpaolo Loffreda affermato critico cinematografico, si è presentato nella veste di autore di un video di montaggio di sua creazione, con la collaborazione al montaggio di Stefano Salimbeni. Il video intitolato la "sinistra in movimento" racchiude16 minuti di suggestive immagini che costituiscono un viaggio storico nel XX secolo, immagini intense che hanno suscitato tanti interrogativi, mettendo in relazione il passato il presente ed il futuro. 

La serata è stata intercalata da intermezzi musicali "da vivo" offerti dai musicisti Maurizio Rondina, Roberto Renzoni, Giacomo Pietrucci, Matteo Giuliani, Oriana Ambrosini, Michele Spadoni, Andrea Fanesi, Fabiano Petroni. Sono state presentate anche 2 anteprime di argomenti riguardanti i prossimi appuntamenti.

Si sono infine sollecitati gli altri 3 sensi solitamente non coinvolti dalle espressioni artistiche, ma che ne esaltano le emozioni. Per quanto riguarda il gusto e l' olfatto, con i thè aromatici del Marocco proposti in momenti diversi da Malika. Selezioni di thè alla menta, all' acqua di rose e alla  cannella provenienti dalla montagne del Rif, accompagnate da alcuni piccoli assaggi di vivande tipiche del Marocco. Per quanto riguarda il tatto questo senso è stato posto in relazione con la scultura: opere di Alceo Pucci erano presenti in sala ed il pubblico è stato invitato alla loro esplorazione tattile.